Daniele Livulpi

The Balmung

Claudio Pelliccioni voce e chitarra BIO

Daniele Livulpi chitarra BIO

Emanuele Brizioli tastiere e synth BIO

Giu Ceniccola batteria BIO

Pablo Sebastian Valles Caruana basso BIO

 

 

The Balmung

Rock Progressivo Italiano

Daniele Livulpi

 

All'età di 13 anni inizia ad ascoltare gli Iron Maiden e da quel momento sviluppa un amore spassionato per la chitarra elettrica e la sua lancinante distorsione.

 

A 15 anni comincia a prendere lezioni di chitarra classica nella scuola musicale del suo paese, ma la passione per l'elettrica era più forte così riuscì nell'aprile 1991 a farsi comprare una Fender Stratocaster dal padre e a farsi iscrivere ad un corso di jazz a Mentana.

 

Dopo circa un anno e mezzo si rende conto che il jazz non è il suo genere e si dedica allo studio dell'heavy metal attraverso video didattici in VHS e libri con CD di Paul Gilbert, Vinnie Moore, Marty Friedman, ecc. aumentando così la sua esperienza sulla sei corde. Inizia a suonare in piccole band proponendo cover di Red hot chili peppers, Iron maiden e Metallica.

 

Non ancora ventenne 'scopre' un gruppo americano che cambia radicalmente il suo modo di ascoltare la musica: i Dream Theater.

 

Si appassiona al progressive metal e rock e cerca di imitare gli strani riff in tempi dispari che proponevano queste incredibili band.

 

Avendo difficoltà a trovare musicisti con la sua stessa passione continua a suonare vari generi, perfino il liscio nelle balere, con quello che capitava, l'importante era suonare di tutto.

 

Dopo una prima esperienza con Claudio Pelliccioni e Giulio Catarcione nel gruppo Brown Jenkin si dedica a suoi progetti e si farà nuovamente coinvolgere da Claudio Pelliccioni nel gruppo di rock progressivo italiano originale The Balmung per poi staccarsene per ragioni personali, fino a rientrarvi nel 2013.

 

Nel gruppo ha portato inevitabilmente i suoni e le sonorità che fin dalla più tenera età lo hanno affascinato.

Sito creato da Scrittura su Misura© di Valentina Cosimati

Foto© di Mauro Terzi, ove non specificato diversamente