chi siamo

The Balmung

Claudio Pelliccioni voce e chitarra BIO

Daniele Livulpi chitarra BIO

Emanuele Brizioli tastiere e synth BIO

Giu Ceniccola batteria BIO

Pablo Sebastian Valles Caruana basso BIO

 

 

The Balmung

Rock Progressivo Italiano

Gruppo musicale di rock progressivo italiano nato a Mentana nel 2007 composto da persone con differenti esperienze musicali e di vita quotidiana, con all'attivo il disco “Le porte della noia”.

 

Grande musica per una raffinata e coinvolgente sperimentazione rock che si inserisce a pieno titolo nella gloriosa tradizione del progressive made in Italy, una delle eccellenze italiane anche all'estero.

 

Testi originali, ispirati a personaggi ed eventi storici, immagini oniriche che racchiudono una graffiante visione della società e dei rapporti tra le persone, musica ricercata anche nelle più piccole sonorità, con variazioni complesse e molto suggestive.

 

Il nome del progetto “The Balmung” nasce nel 2007 dopo un iniziale esperimento giovanile con il gruppo "Brown Jenkin" e ha cambiato nel tempo varie formazioni fino a quella attuale, che è di fatto un ritorno alle origini con la sola eccezione del batterista.

 

La passione e la ricerca per la cultura italiana ed europea, per i racconti medievali e per la letteratura onirica hanno ispirato il nome.

 

Balmung è infatti la spada con cui Sigfrido sconfigge il malvagio Fáfnir nella Saga dei Nibelunghi, poema epico riportato in scena anche da Wagner, mentre Brown Jenkin è il perfido famiglio di una strega cattiva de 'I sogni della casa stregata', componimento onirico orrorifico dello statunitense Howard Phillips Lovecraft.

 

The Balmung ha al suo attivo un disco autoprodotto 'Le porte della noia', concerti in locali e festival e tanti progetti in corso.

COMPONENTI ATTUALI

(in ordine alfabetico)

 

 

  • Claudio Pelliccioni, scrive i testi, canta, suona la chitarra ed è il più testardo, quello che non ha mai smesso un momento di credere nel gruppo dei The Balmung.

 

  • Daniele Livulpi, chitarrista, ha fatto parte dei The Balmung a partire dal 2007, ha poi proseguito un suo percorso di ricerca personale e si è ri-unito al gruppo nel 2013.

 

  • Emanuele Brizioli, tastierista e sound engineer, nel gruppo dei The Balmung dal 2009 al 2011, ha poi seguito un personale percorso di ricerca e si è ri-unito alla band nel 2014.

 

  • Giu Ceniccola, batterista, nella band dal 2016, ha iniziato a suonare da adolescente e non ha mai smesso di approfondire la conoscenza dell'universo rock.

 

I THE BALMUNG NEGLI ANNI

 

Dal 2014 al 2016 i The Balmung erano composti da:

  • Claudio Pelliccioni, chitarra, voce, testi e musica
  • Daniele Livulpi, chitarra
  • Emanuele Brizioli, tastiere
  • Enrico Riccioni, batteria
  • Giulio Catarcione, basso

 

Dal 2013 al 2014 i The Balmung erano composti da:

  • Alessio Pompei, batteria
  • Claudio Pelliccioni, chitarra, voce, testi e musica
  • Daniele Livulpi, chitarra
  • Francesco Galvan, tastiere
  • Luigi Nespeca, basso e webmaster
  • Patrik Auletta, chitarra

 

Dal 2011 al 2013 i The Balmung erano composti da:

  • Alessio Pompei, batteria
  • Claudio Pelliccioni, chitarra, voce, testi e musica
  • Francesco Galvan, tastiere
  • Luigi Nespeca, basso e webmaster
  • Patrik Auletta, chitarra

 

Dal 2009 al 2011 i The Balmung erano composti da:

  • Alessio Pompei, batteria
  • Claudio Pelliccioni, chitarra, voce, testi e musica
  • Emanuele Brizioli, tastiere e sintetizzatori
  • Luigi Nespeca, basso
  • Patrik Auletta, chitarra

 

Dal 2007 al 2009 i The Balmung erano composti da:

 

  • Claudio Pelliccioni, voce, chitarra, testi e musica
  • Daniele Livulpi, chitarra
  • Luigi Nespeca, basso
  • Altri componenti che si alternavano

 

 

Sito creato da Scrittura su Misura© di Valentina Cosimati

Foto© di Mauro Terzi, ove non specificato diversamente